Close

Not a member yet? Register now and get started.

lock and key

Sign in to your account.

Account Login

Forgot your password?

Shame di Steve McQueen

05 set Film | Comments
Shame di Steve McQueen

McQueen adatta il suo stile – ormai riconoscibilissimo, nonostante abbia realizzato solo due film – alla materia, filmando la caduta negli inferi del suo protagonista, descrivendone paure ed ossessioni senza mai esplicitarle fino in fondo, lasciando campo libero alla recitazione di un monumentale Fassbender e non peccando mai di inutile virtuosismo. E se la materia trattata mostra di non essere troppo originale, l’inglese sopperisce splendidamente a questa mancanza inserendo dei rilevanti fattori di novità rispetto al passato, tratteggiando un protagonista ricco di sfumature e calandolo in un contesto costellato di non detti, in particolare nei rapporti che Brandon imbastisce con la sorella e con il proprio capo. Andrea Romagnoli, Whipart
Link: http://lnx.whipart.it/cinema/8316/shame.html 

In realtà un po’ tutti gli aspetti di quest’opera sono la metafora di qualcos’altro: come il lento stillicidio finale: un vero e proprio suicidio sessuale di un uomo sconfitto e incapace di reagire che, invece di cercare la luce, si immerge a capofitto in uno squallore che non può fare a meno di riconoscere come suo. Non c’è redenzione, la camera indugia su luci fredde da sala operatoria e lungo ambientazioni di nudo cemento armato, la pelle del protagonista come confine di demarcazione tra due mondi, quello interiore e quello esterno, sostanzialmente quasi uguali. Francesco Alinovi, Cinema invisibile
Link: http://www.cinemainvisibile.it/Speciali/venezia68.htm

Così anche McQueen, che pur dando un’altra ottima prova di regia, massacra i genitali dell’affamato Fassbender e lascia percepire sottotraccia ancora drammoni familiari irrisolti nell’inconscio. Nell’iperbole estetizzante delle curve che si mischiano per perdersi, non si riesce a sfuggire dalle solite raffazzonate giustificazioni psicanaltiche. Gemma Adesso, Uzak
Link: http://www.uzak.it/speciale-venezia/123-shame-s-mcqueen-concorso.html

 


Leave a comment

Please sign in to leave a comment.