Close

Not a member yet? Register now and get started.

lock and key

Sign in to your account.

Account Login

Forgot your password?

The Ides of March di George Clooney

01 set Film | Comments
The Ides of March di George Clooney

Grandiosi Philip Seymour Hoffman e Paul Giamatti in due ruoli collaterali ma assai efficaci, agli antipodi come ideali e di grande impatto sulla narrazione, bravissima anche la giovane Evan Rachel Wood nel ruolo della stagista, fondamentale nella svolta thriller del film che segna un repentino cambio di ritmo che ad un certo punto si fa decisamente più incalzante. Ironia tagliente, dialoghi affilati come lame di coltello, faccia a faccia aspri che lasciano il segno ed arrivano a toccare le corde giuste tenendo sempre alta l’attenzione dello spettatore, letteralmente catturato nella fitta trama tessuta da Clooney che si conferma come uno dei cineasti più brillanti e talentuosi degli ultimi dieci anni. Luciana Morelli, Movieplayer
Link:

Le Idi di Marzo dunque sorprende anche se si è abituati alla mano sicura e asciutta di Clooney regista (che qui, con buona percezione di sè e del suo corpo, si affida il ruolo non protagonista del candidato, il volto fascinoso che presenta le parole del bolso e barbuto Phillip Seymour Hoffman) e benchè sul fronte politico non riesca a non far risuonare la campana dell’ovvietà, su quello dell’umanità è capace di dire qualcosa di acuto e toccante. Gabriele Niola, Bad Taste
Link: http://www.badtaste.it/recensioni/le-idi-di-marzo-la-recensione

Venezia inizia con un film di guerra e con un film sull’epidemia che sta affossando la società: la corruzione come una malattia si insinua in tutti i protagonisti del film, che ne portano addosso i segni. Ognuno alla fine ne esce ferito (anzi, non ne esce proprio), Goslin più di tutti. La sua trasformazione da uomo ad automa, da umano ad alieno, da bello e buono a cattivo è visibile nei suoi occhi, nella postura. E tutto quello che viene raccontato non è che il preludio, la genesi del mondo come lo conosciamo oggi. Francesca Bertazzoni, Hideout
Link: http://www.hideout.it/index.php3?page=notizia&id=5418

 


Leave a comment

Please sign in to leave a comment.