Close

Not a member yet? Register now and get started.

lock and key

Sign in to your account.

Account Login

Forgot your password?

E il primo Mouse d’oro a Courmayeur va a… In Time di Andrew Niccol

11 dic News | Comments
E il primo Mouse d’oro a Courmayeur va a… In Time di Andrew Niccol

La stagione 2011 del Mouse d’oro sembrava ormai essere terminata con la proclamazione dei vincitori al Torino Film Festival. e invece no. L’inizio del Noir Film Festival di Courmayeur, manifestazione molto amata dai cultori del cinema di genere, dagli sciatori del Monte Bianco e molto anche dagli addetti ai lavori, ha cambiato le carte: buona parte dei giurati del Mouse d’oro hanno infatti chiesto a gran voce di poter partecipare e proclamare così il vero ultimo premio dell’anno.
E così il Mouse d’oro, già presente alla Mostra Internazione d’Arte Cinematografica di Venezia, al Festival Internazionale del Film di Roma, al Torino Film Festival, si è tinto di… Noir Film Festival di Courmayeur.
Il Mouse d’oro nasce con l’intento di promuovere l’autorevolezza delle testate online e oggi, cresciuto fino a raggiungere il traguardo delle 61 webzine aderenti, è ufficialmente un termometro accreditato per identificare i gusti e le tendenze della Rete, che spesse coincidono con quelli dei cinefili più accaniti.
Al Noir Film Festival 2011 di Courmayuer, il premio del pubblico è stato assegnato all’horror Don’t Be Afraid of the Dark di Troy Nixey, mentre la giuria ufficiale presieduta dallo scrittore Lawrence Block e composta da Carolina Crescentini, Antonello Grimaldi, François Guérif  e Vinicio Marchioni  ha premiato con il Leone nero il norvegese Hodejegerne (Headhunters), con il Premio Speciale della Giuria l’israeliano Hashoter (Policeman) (nella foto il protagonista Michael Aloni ritira il riconoscimento) e come miglior interprete Jean-Pierre Darroussin per De bon matin. Il primo vincitore del Mouse d’oro invece è:

- In Time di Andrew Niccol “per aver saputo raccontare in forma fantascientifica, seppur aderente alla tradizione del noir gangster, la crisi economica e sociale che stiamo vivendo, mantenendo una struttura da blockbuster che rende il film godibile al grande pubblico

Alla presenza di Stephen Frears, protagonista della retrospettiva del Festival, e di Vinicio Marchioni, Carolina Crescentini, Michele Riondino e di una platea gremita, il premio è stato annunciato sul palco Del Palanoir dal direttore artistico Giorgio Gosetti (nella foto, a destra) in concomitanza con il premio del pubblico, dimostrando così di sostenere e apprezzare il lavoro della giuria del Mouse d’oro.
Il Mouse d’oro conclude così il 2011 conquistando un nuovo festival, e superando il traguardo delle 60 testate giornalistiche aderenti.

L’obiettivo, nel 2012, sarà passare alla fase 2 del progetto Mouse d’oro, che prevede una collaborazione più stretta tra le testate aderenti, al fine di organizzare momenti di incontro sui percorsi futuri del cinema e della critica cinematografica.
Stay tuned!

Premiazione Mouse d\’oro al Noir Film Festival 2011

 


Leave a comment

Please sign in to leave a comment.