Close

Not a member yet? Register now and get started.

lock and key

Sign in to your account.

Account Login

Forgot your password?

People Mountain People Sea di Cai Shangjun

07 set Film | Comments
People Mountain People Sea di Cai Shangjun

La violenza che scaturisce in alcune scene sembra non tanto nascere da un’urgenza politica o narrativa, ma piuttosto dà la sensazione di essere calcolata per colpire lo spettatore nel momento più giusto perché senta bene la botta (si pensi anche alla scena della lametta: è tutto quasi raccontato, certo, ma il sangue anche se in lontananza lo si vede bene). Lo stesso stile del film non presenta nessun guizzo particolare, riprendendo gli stilemi classici del buon film cinese “da festival”. Gabriele C., CineBlog
Link: http://www.cineblog.it/post/30175/venezia-2011-ren-shan-ren-hai-la-recensione-di-people-mountain-people-sea

Manca però la profondità e la capacità di contemplare quel mondo che viene descritto che era di Wang Bing. Le immagini, eterne e sfiancanti, di Cai Shangjun non si fanno mai portatrici di senso. L’errare quasi senza meta del protagonista non riesce mai a parlarci di quel che dovrebbe (anonimato? solitudine? disperazione? ricerca di qualcosa cui aggrapparsi?) come del resto non paiono parimenti funzionare i momenti vagamente sentimentali. People Mountain, People Sea in sostanza appare un film fallito, che ad una messa in scena probante e prolissa non affianca alcuna ricompensa cinematografica. Gabriele Niola, BadTaste
Link: http://www.badtaste.it/recensioni/people-mountain-people-sea-la-recensione

Di fronte ad un film come People mountain people sea il critico è in difficoltà: l’importanza culturale e politica di quello che si vede nel film e la qualità straordinaria di alcuni momenti di agghiacciante verità, superano i buchi e la pretestuosità della trama. People mountain people sea è un film che procede a strappi, per grandi quadri significanti, che squarcia il velo dell’ipocrisia, per rilanciare un’immagine non riconciliata di un paese che preferisce che sia rappresentata la sua storia millenaria edulcorata (come in Detective Dee ad esempio), piuttosto che il suo presente pieno di contraddizioni. Marco Albanese, Stanze di Cinema
Link: http://stanzedicinema.com/2011/09/06/venezia-2011-il-settimo-giorno/

 


Leave a comment